si raccontano.....

....semplici storie di vita quotidiana che la rendono speciale.....

mercoledì 10 aprile 2013

Il Pane, questo sconosciuto....

Alcune amiche, avendo letto questo post mi hanno scritto
per chiedermi come procedere.... Ora, devo dire subito
che non ho inventato niente, diciamo che ho introdotto 
qualche piccolo aggiustamento, ma si tratta comunque
del solito pane senza impasto.....
Prima di spiegarvi il procedimento, giusto per
invogliarvi a provare (credetemi,vale la pena!)
vi metto un paio di foto scattate la settimana scors
 quando si andava ancora di camino alla grande!



faccio così:
prendo mezzo kilo di farina (niente di specifico: di solito mischio 
la zero con  la semola rimacinata e un pugno di farro) la metto in
una ciotola capiente e aggiungo 10/12 gr. di sale. Dò una bella
mescolata con le mani (anche per ossigenare la farina). 
Poi prendo circa 2 grammi di lievito dal cubetto, lo sciolgo
in due cucchiai di acqua appena tiepida (visto che fa ancora
freddo) aggiungo un cucchiaino di malto o miele,sciolgo e
metto sulla farina. Poi aggiungo piano circa 350 ml di acqua,mescolo
con le mani giusto il tempo di farla assorbire (regolarsi perchè
potrebbe servirne qualche cucchiaiata in più) deve risultare
un impasto molliccio. Chiudo la ciotola e me la dimentico!
Lascio lievitare per circa 14/16 ore.
Passato questo tempo,rovescio l'impasto su un cencio o su
carta forno molto infarinati con semola e fioretto (farina gialla
fine),appiattisco leggermente la massa che è piuttosto molle
(ma la maglia glutinica la tiene comunque insieme ).
Ora si deve piegare: dall'orlo inferiore verso il centro fino a metà
e dall'orlo superiore in senso contrario,coprendo la prima piega.
Insomma,come piegare un tovagliolo
Risulta un rettangolo lungo e stretto.
Ora si fa lo stesso lavoro: una parte verso il centro e l'altra
sopra questa.Far lievitare coperto (io lo lascio sul piano di
lavoro ma si può mettere nella ciotola) con le PIEGHE SOTTO
parte liscia sopra.
Dopo circa due/tre ore più o meno,accendere il forno a 240° e
inserire un tegame tipo tortiera a bordi alti nel quale poi si cuocerà il pane.
Quando il forno ha raggiunto la temperatura e il tegame sarà bollente.
toglierlo con cautela (ovvio) e rovesciarci l'impasto: PIEGHE SOPRA
parte liscia sotto: 
Cottura 45 minuti di cui 30 coperto (domopack o altro) e circa 15
minuti scoperto controllando doratura.
Appena cotto il pane è molto umido,quindi io taglio due fettine
alle estremità per permettere al vapore di uscire.
I miei due sciagurati (Mauro e Chiara) non gli danno neanche
il tempo di raffreddare ma se aspettate un po' è meglio!!
Mi spiace di averla tirata per le lunghe ma credetemi: sembra
chissà che lavoro complicato e invece è molto più semplice 
da fare che da spiegare.....
Buon lavoro a chi vuole cimentarsi e buona giornata a tutte.
****
Qui il video originale che mostra come fare le pieghe,
nel caso non fossi riuscita a spiegarmi....


.

13 commenti:

bilibina ha detto...

Ciao Mimma, grazie delle spiegazioni, il tuo pane ha un aspetto magnifico...io faccio sempre il pane col lievito madre, ma per curiosità vorrei provare anche questo...però la storia delle pieghe mi sembra complicata!
Buona giornata!
Carmen

Hulda ha detto...

Thank you for your comment. I am glad you liked my blog.

Your bread looks tasty, and your embroderies are so cute. :)

ziapolly ha detto...

Mimma questa pagnotta è spettacolare! Anche io faccio il pane in casa, in maniera decisamente semplice. Voglio provare a modo tuo, perchè il risultato è davvero stupendo!!! Paola

adriana ha detto...

Che meraviglia il pane fatto in casa! L'aspetto è decisamente invitante e le tue spiegazioni sono accuratissime.... mi vien voglia di provarci.
Grazie
Adriana

mida.f3 ha detto...

Chiare le tue spiegazioni, visto anche il video per comprendere meglio la piegatura, ci proverò: Grazieeee.
Milena d

It's me ha detto...

Delicious bread !!!...looks greaT !!...love from me...xxx...

nadia spadaccini ha detto...

Grazie,grazie grazie, Mimma scusa se nn ti ho risposto prima,ma ho probelemi con la salute ti mia suocera.Provvederò e ti farò sapere
Baci Nadia

nadia spadaccini ha detto...

Grazie,grazie grazie, Mimma scusa se nn ti ho risposto prima,ma ho probelemi con la salute ti mia suocera.Provvederò e ti farò sapere
Baci Nadia

Pandi Zenzero ha detto...

Gli alimenti più semplici.. sono anche i più buoni...

Elna ha detto...

It looks very tasty. Have a nice weekend.

Hugs

Cuore Antico ha detto...

E' bellissima da vedere questa pagnotta mi sa però che per le mie doti culinarie sia un pò troppo lungo il procedimento...però se mai sarò ispirata ci proverò.
Debora

Elli ha detto...

Ciao Mimma
Un premio ti aspetta nel mio blog. :-)
Bye, bye Elli

maman O ha detto...

Un procedimento spettacolare! Devo trovare il tempo per preparare gli ingredienti e farlo!!
Sei stata carinissima a darci la ricetta ed il video. Baci,baci Ornella